Dott. Romildo Don

Home / Dott. Romildo Don

Direttore Sanitario

Laurea in Medicina e Chirurgia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Sapienza di Roma. Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Sapienza di Roma.

Attualmente è Direttore Medico della Fondazione Anffas – Onlus di Teramo (centro convenzionato ex art. 26 per la riabilitazione estensiva in regime ambulatoriale, domiciliare e day-hospital di patologie neurologiche, ortopediche, neuropsichiatriche, cardiorespiratorie e metaboliche dell’età evolutiva e dell’età adulta)

Medico specialista in Fisiatria, rivolge la sua attività clinica e di ricerca prevalentemente ai disordini della postura e del movimento sia dell’adulto che del bambino e dell’adolescente. Grazie all’esperienza maturata come consulente presso diverse società sportive professionistiche (calcio, basket, calcio a 5), è inoltre particolarmente specializzato nella diagnosi e trattamento delle patologie sport-correlate.

È responsabile scientifico della Spinometria Formetric in Italia (analisi strumentale non invasiva della postura).

Le attività svolte presso Giada Medica riguardano:

  • Diagnosi e trattamento conservativo delle patologie discovertebrali dell’adulto (discopatie, stenosi lombare, mielopatia cervicale, radicolopatie) e dell’adolescente (scoliosi, morbo di Scheuermann)
  • Definizione di programmi personalizzati di rieducazione per i disturbi del sistema muscolo-scheletrico di origine posturale e motoria
  • Definizione di programmi personalizzati di attività fisica adattata per pazienti affetti da patologie croniche (di natura muscolo-scheletrica, neurologica, cardiocircolatoria, respiratoria, metabolica) o da esiti di patologie acute o di interventi chirurgici
  • Programmi di terapia fisica, manuale e riabilitativa per pazienti affetti da patologie reumatiche (spondiloartriti, artrite reumatoide) ed osteometaboliche (osteoporosi)
  • Infiltrazioni articolari e periarticolari, mesoterapia, proloterapia

Il paziente, alla sua prima visita, deve portare con sé: tutta la documentazione medica in suo possesso (non solo quella strettamente legata al problema per cui ha chiamato: ad esempio anche analisi del sangue, referti medici di altre discipline, lista dei farmaci che assume ed eventuali allergie).